Stringa Loghi DGR 1321 Work Experience

DGR 425/2024 Passi

FONDO SOCIALE EUROPEO PLUS
PR VENETO 2021-2027 | Priorità 1 Occupazione

Incentivare l’inclusione attiva, per promuovere le pari opportunità, la non discriminazione e la partecipazione attiva, e migliorare l’occupabilità, in particolare dei gruppi svantaggiati (FSE+)

DGR n. 245 del 16 Aprile 2024

FINALITÀ
Il presente bando offre misure flessibili e comprendenti un mix di interventi personalizzati di tipo info-formativo, di supporto psicologico, di orientamento e di accompagnamento, per favorire l’attivazione verso l’occupabilità delle persone più fragili, inattive o disoccupate. Attraverso il rafforzamento delle risorse personali, l’Avviso offre a queste persone un supporto per colmare le carenze di competenze di base, quali le life skills, l’alfabetizzazione linguistica e l’autonomia personale, che precludono la
partecipazione di queste persone alle misure di politica attiva presenti sul territorio.

Inoltre, il bando si prefigge l’obiettivo di sperimentare strategie specifiche di intercettazione di queste persone e di sviluppo e il consolidamento della rete degli attori che lavorano per l’inclusione socio-lavorative di persone con fragilità.

OBIETTIVO GENERALE
Realizzare misure di inclusione attiva attraverso interventi personalizzati per la presa in carico multidimensionale di destinatari rientranti in gruppi sociali ai margini del mercato del lavoro anche in via complementare ad altri interventi di inclusione sociale attiva e per l’occupabilità.

OBIETTIVI SPECIFICI E RISULTATI ATTESI

  • l’intercettazione di nuovi destinatari attraverso soggetti e servizi che operano per l’inclusione sociale presenti nel territorio;
  • realizzazione di una maggiore integrazione tra attori e interventi sociali;
  • l’attivazione di nuove competenze e capacità relazionali intervenendo in un’ottica multidisciplinare nei progetti territoriali.

     

DESTINATARI
Persone residenti e/o domiciliate in Veneto di età superiore ai 18 anni:

  • disoccupate ai sensi della Legge n. 26/2019 art. 4 comma 15-quater e del D. Lgs. 150/20155, anche di lunga durata e/o
  • inattive e che rientrano in almeno una delle categorie dello svantaggio definite alternativamente dal Regolamento comunitario 651/2014, dalla Legge 381/91, dalla Legge 68/99.

Rientrano, a titolo esemplificativo, anche:
giovani con meno di trent’anni di età; donne; percettori di ammortizzatori sociali in assenza di rapporto di lavoro (NASPI e DIS-COLL); percettori di Assegno di Inclusione (AdI); lavoratori con redditi molto bassi (working poor); cittadini di Paesi Terzi regolarmente soggiornanti in Veneto che possono accedere ai servizi dei Centri per l’impiego.

COMPATIBILITA’ CON ALTRE MISURE DI POLITICHE ATTIVE
È compatibile la partecipazione alle attività anche da parte dei destinatari coinvolti in altre iniziative finanziate nel PR Veneto FSE+ 2021-2027 o nel Programma GOL (PNRR), in un’ottica di complementarietà. Tuttavia, non è ammessa la fruizione contemporanea delle medesime misure (es. reinserimento lavorativo) finanziate su iniziative realizzate nel quadro del PR Veneto FSE+ 2021-2027 (es. Work Experience) o del Programma GOL (PNRR).

SOGGETTI PROPONENTI
Possono presentare candidatura:

  • Enti Accreditati ai Servizi al Lavoro (anche in fase di accreditamento)
  • Enti Accreditati per la Formazione Superiore (anche in fase di accreditamento)

Ogni proposta progettuale deve garantire al suo interno la presenza di tutte e due le tipologie di accreditamento (Servizi al Lavoro e Formazione Superiore). Ciascun soggetto proponente potrà presentare proposte progettuali fino ad un massimo complessivo di euro 2.000.000,00.

PARTENARIATI
I progetti devono dotarsi di reti partenariali che al loro interno coinvolgano Enti, associazioni o altri soggetti in contatto con le categorie di destinatari dell’Avviso.
È fondamentale costituire e/o valorizzare reti partenariali che si incontrino con regolarità, finalizzate all’attivazione, alla formazione e all’inserimento lavorativo e sociale dei soggetti fragili.
Possono esseri inclusi nei partenariati, in qualità di partner di rete, i servizi sociali degli ATS, i Comuni singoli o associati, i Centri di Servizio per il Volontariato (CSV), gli Enti del Terzo Settore (ETS) attivi negli ambiti di inclusione sociale e lavorativa, negli ambiti dell’accoglienza, del supporto ai migranti e ai richiedenti asilo.
Partenariato obbligatorio: almeno un ETS iscritto al RUNTS (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore), costituito da almeno un anno dalla pubblicazione dell’avviso e coinvolto in veste di partner operativo. I progetti devono destinare almeno il 20% del budget a Enti del Terzo Settore con ruolo di partner operativo.

DOTAZIONE FINANZIARIA
Le risorse disponibili per la realizzazione dell’iniziativa ammontano ad un totale di Euro 20.000.000,00.
La dimensione finanziaria di ciascun progetto dovrà essere compresa in una delle seguenti fasce, in funzione del numero di destinatari trattati:

  • Fascia A – Massimale 150.000 €  – Minimo 68 destinatari;
  • Fascia B – Massimale 200.000 € – Minimo 90 destinatari;
  • Fascia C – Massimale 350.000 € – Minimo 158 destinatari.

In fase di rendicontazione il costo massimo utente rendicontabile non potrà comunque superare il costo medio di Euro 2.222,22 a destinatario.

DURATA DEI PROGETTI
Tutte le proposte progettuali avranno una durata massima di 8 mesi dalla data di avvio (registrazione della prima attività); la durata massima del percorso di ciascun destinatario è di 6 mesi.

TIPOLOGIE DI ATTIVITÀ FINANZIABILI
Le proposte progettuali si articoleranno in due linee di intervento: Linea ATTIVAZIONE e Linea TERRITORIO.
La linea ATTIVAZIONE segue la logica della presa in carico personalizzata dei destinatari e comprende le seguenti tipologie di attività:

  • Orientamento;
  • Coaching;
  • Interventi di supporto psicosociale;
  • Mediazione culturale;
  • Formazione linguistica e di cultura italiana di base.

All’interno della Linea ATTIVAZIONE è previsto un VOUCHER DI ATTIVAZIONE a importo variabile (max. € 450) per favorire la partecipazione dei destinatari alle attività. L’entità del voucher è in funzione del tipo di percorso che si definirà insieme al singolo destinatario (formalizzato nella Proposta di Politica Attiva – PPA). Si rimanda alla DGR di riferimento per ulteriori specifiche.

La linea TERRITORIO è indirizzata al rafforzamento della capacità di collaborazione del partenariato coinvolto, dunque allo sviluppo e al consolidamento delle reti territoriali e al loro coordinamento e alla diffusione dell’iniziativa e dei suoi risultati anche al di fuori della rete. Prevede le seguenti attività:

  • Incontri di rete;
  • Borsa di animazione territoriale;
  • Webinar/Workshop/Focus Group/ Seminari.

PREMIALITÀ
Coinvolgimento del/i Comune/i in qualità di partner di rete ove insiste il progetto.

SCADENZA
I progetti possono essere presentati entro le 13:00 del 18 Giugno 2024.

contattaci
su Whatsapp

Vuoi  partecipare ad un corso per riqualificarti nel mondo del lavoro?
Scrivici direttamente tramite WhatsApp.
Lo staff di Eduforma risponderà a tutte le tue domande!

391 7549842